CZASOPISMO l'industriale oferuje, raz na dwa tygodnie, dostawa obrabiarek, nowych i używanych dostępnych w najlepszych sklepach specjalistycznych, a także wywiady, wiadomości, gospodarka, targi, aktualności z branży...

CZYTAJ WIĘCEJ»
MASZYNY SPRZEDAŻ

Wyszukiwania spośród tysięcy obrabiarek na sprzedaż, nowe, używane, z aukcji, likwidacji i upadłości.

WYSZUKIWANIE OGŁOSZEŃ

Wyszukiwanie ogłoszeń obrabiarek.

SPRZEDAĆ MASZYNY

Zarejestruj swoją firmę i wprowadzić używanych i nowych obrabiarek na sprzedaż.

CZASOPISMO
l'industriale oferuje, raz na dwa tygodnie, dostawa obrabiarek, nowych i używanych dostępnych w najlepszych sklepach specjalistycznych, a także wywiady, wiadomości, gospodarka, targi, aktualności z branży...
Przeglądaj
najnowszy numer
Zapisz się
do industrial
CZYTAJ WIĘCEJ»
ZNAJDŹ
DEALERA
dealera
kraj
prowincja
TARGI
Główne WŁOSKIE I ZAGRANICZNE TARGI związane z obróbka metali
LISTA TARGÓW
La trasformazione digitale secondo Taiwan
In visita ad alcuni costruttori taiwanesi per capire come si stanno muovendo e cosa propongono per rendere la fabbrica più intelligente e produttiva
di Marinella Croci

Il concetto di manifatturiero intelligente è stato accolto con entusiasmo dall’industria taiwanese, dove le macchine nascono smart oppure vengono retrofittate con dispositivi per monitorare la produzione e rendere la fabbrica più produttiva. La grande quantità di dati raccolti attende la fase successiva della loro aggregazione per diventare informazioni utili a progettare macchine sempre più avanzate. Per l’industria locale è anche l’opportunità per un’ulteriore transizione, dall’esportazione di macchine utensili a quella di sistemi e linee produttive complete. E persino di intere fabbriche.
In viaggio a Taiwan, abbiamo visitato alcuni tra i più noti costruttori del settore.

Automazione su piattaforma
Delta offre soluzioni per il controllo efficiente dell’automazione industriale. Dalla collaborazione con Codesys è scaturita la Motion Control Solution, che integra su unica piattaforma i controlli di PLC, HMI e regolatori di movimento di robot Delta Scara per sfruttare la produzione smart. I Motion Controller Extended serie Dxmc basati su PLC permettono di controllare il movimento multiasse sincrono, fino a 32 assi per la versione standard e 8 assi nella configurazione con pannello.
La gestione dell’energia industriale è invece affidata al sistema Delta DIAEnergie, per visualizzare i sistemi elettrici e di alimentazione in produzione grazie a funzioni di acquisizione dati, analisi con risoluzione dei problemi e diagnosi di risparmio energetico.



Sistemi per la fabbrica digitale
Asia Pacific Elite Corp. (APEC), società del gruppo taiwanese TTGroup, è rinomata per i propri centri di lavoro a 5 assi ad alta velocità. Si rivolge all’industria aeronautica (è inserita nella supply chain di Boeing ed Airbus) interessata alla lavorazione di componenti in alluminio, leghe di titanio e compositi, ma anche a quella automobilistica e ai costruttori di stampi.
Per Lynn Yen, Section Manager Marketing Dept, si prevede una crescita continua della flotta aerea fino al 2037, con un aumento medio del 6% del traffico aereo tra Asia e Medio Oriente. “Il 26% del valore totale di questo mercato è rappresentato da componenti che possono essere costruiti con i nostri centri di lavoro – spiega – e l’industria non è ciclica come quella della macchina utensile.” L’obiettivo è di fornire soluzioni complete chiavi in mano. In linea con le tendenze dettate da Industria 4.0, APEC ha così sviluppato sistemi intelligenti per monitorare e analizzare in tempo reale (TLM) lo stato delle macchine e il loro utilizzo, allarmi e funzionamento; per raccogliere e memorizzare dati (TIMS), con funzioni per la gestione della produzione, monitoraggio smart, gestione utensili tramite codici a barre o RFID e gestione del posizionamento del pezzo. “Per implementare la fabbrica digitale – conclude - è necessario raccogliere numerosi dati, come vibrazioni e velocità dei mandrini. La fase successiva riguarderà la loro analisi per capire come soddisfare al meglio la domanda dei nostri clienti.”



FFG, tutto sotto controllo
Trentasette marchi, 50 siti produttivi in 10 Paesi solo per la divisione Macchine Utensili. FFG Fair Friend Group ha incorporato diversi noti marchi italiani: Rambaudi, Jobs, Sachman, Sigma, Imas, IMT (Tacchella, Morara, Meccanodora). Tra le ultime proposte il centro di lavoro U1000 a 5 assi, le fresatrici U800T e U600P, il centro di lavoro UB660 firmato Sigma a 5 assi con testa basculante. Il prossimo target è diventare integratori di sistemi, fornitori di soluzioni totali di riferimento per Industria 4.0. Per la gestione dei fornitori è stato sviluppato il Feeler Intelligent Production System, che consente di visualizzare parti di ricambio, documentazione, immagini della spedizione, controlli e assemblaggi documentati con foto. Quando il cliente riceve la macchina utensile, può verificare il QR code con le informazioni sull’ispezione e i manuali della macchina. Il sistema GPS per il service monitora gli spostamenti dei tecnici in viaggio mentre vengono controllati lo stato della macchina e delle spedizioni. Nuove acquisizioni? Per ora è più urgente l’integrazione dei numerosi prodotti e l’organizzazione della strategia di marketing.

Viti a ricircolo di sfere intelligenti
Con circa 5400 addetti, Hiwin si presenta come il maggiore gruppo taiwanese specializzato in tecnologia per il controllo del moto e la loro combinazione in sistemi: viti a ricircolo di sfere, guide lineari, cuscinetti, sistemi di posizionamento, robot multiasse fino a componenti e sistemi per apparecchiature medicali.
“Il gruppo è più forte con le soluzioni totali – afferma Kou-I Szu, presidente – se l’economia cinese rallenta affronteremo altri mercati, come la regione Asean, l’India e l’Indonesia.” Tra i nuovi prodotti pensati per la produzione intelligente figura il modulo i4.0BSTM di viti a ricircolo di sfere intelligenti, con sensore integrato per il monitoraggio e il rilievo attraverso un’APP di condizioni anomale, quali differenze di temperatura, vibrazioni e lubrificazione. Il sistema Hyper Motion integra nella struttura compatta motore torque, viti a ricircolo di sfere e guide lineari per sistemi di alimentazione veloce. La vite a ricircolo di sfere Super Z migliora la velocità di movimento delle sfere riducendone il rumore per una durata di funzionamento estesa. Il riduttore Datorker, preciso e con elevata rigidità torsionale, è pensato per robot, applicazioni di automazione, semiconduttori e macchine utensili. Il servoazionamento serie E1 è l’ultima novità di Hiwin Microsystem, la società del gruppo che si occupa di motori e azionamenti.

Controllo smart per torni
Goodway produce torni CNC multiassi, centri di tornitura verticali e orizzontali, di tipo Svizzero, cui si sono aggiunte più recentemente anche le rettificatrici per l’industria aeronautica, automobilistica, energia, elettronica e telecomunicazioni.
Da anni di ricerca è scaturito il controllo intelligente GLink350 con 36 funzioni per torni, dotato di LCD da 19”, porta USB, tastiera Qwerty, mouse e display a LED. Si distingue per facilità di programmazione e rapida individuazione delle anomalie oltre a consentire di simulare l’ispezione delle interferenze. L’interfaccia utente prevede 7 gruppi di funzioni: gestione utensili, programmi, smart (produzione), help (gestione funzioni), offset (settaggio utensili), manutenzione, setting (sicurezza). Per Rebecca Hsieh “Il concetto di Smart Manufacturing è ancora troppo vago. Occorre uno standard per poi automatizzare la programmazione, integrare i dati digitali e quindi analizzare le informazioni acquisite e la loro applicazione.”



Servopresse con grafica di stampaggio
Nata nel 1948 per la produzione di attrezzature agricole, oggi Chin Fong Machine Industrial Co. costruisce presse meccaniche tradizionali e servopresse, da 20 a 3200 ton, per l’industria elettrica, automobilistica, elettronica di consumo ed elettrodomestici. Tra le novità figurano le servopresse CNC serie iLS1/DLS con azionamento intelligente Link Drive Single Point integrato e interfaccia intuitiva. Lo smart monitor consente di visualizzare la grafica dello stampaggio in tempo reale segnalando eventuali anomalie.
“Abbiamo ottenuto contributi governativi per sviluppare un sistema in grado di dialogare con i fornitori – spiega Jason Lee, Overseas Sales Dept. Director -. Il sistema consente di raccogliere dati di lavorazione grazie ai quali sarà possibile ottimizzare prestazioni e procedure. Uno studio è specifico per i veicoli a guida autonoma: attraverso dati caricati nel cloud simuliamo uno scenario di produzione futura.” E prosegue: “I nostri mercati principali sono Stati Uniti, Cina e Taiwan. Ora puntiamo anche al Sud-Est Asiatico, India e Messico. In Europa guardiamo alla Polonia mentre in Italia non abbiamo ancora un distributore.”



Rigidi, stabili e veloci
Kao Ming è specializzato nella costruzione di centri di lavoro a doppio montante. Tra le novità il KMC-321HIS, a doppia colonna e alta velocità, con testa mandrino sullo slittone supportata da quattro guide lineari per assicurare elevata rigidità e stabilità nelle lavorazioni gravose. La corsa dell’asse Z è di 850mm, in opzione 1500mm. La potenza del motore mandrino è di 22/26/30kW. Il versatile centro di lavoro KMC-243RF, a doppia colonna ed elevata rigidità, combina testa mandrino sullo slittone con un’ampia gamma di teste intercambiabili. Di standard lo slittone incorpora il mandrino ad accoppiamento diretto; velocità fino a 8000 giri/min, potenza fino a 22/26 kW.

Sul monitor i componenti da assemblare
Quaser, acronimo di Quality and Service, si è da subito concentrata sul mercato europeo modulando di conseugenza il design dei propri centri di lavoro orizzontali e verticali nonché delle celle di lavoro flessibili, che si posizionano nella fascia medio-alta.
"Siamo stati tra i primi a costruire macchine a 5 assi – spiega Rock Liao, Presidente - ma ora vogliamo differenziarci con soluzioni automatizzate e flessibili, come sistemi di pallettizzazione per ottimizzare le operazioni di carico e scarico pezzi nella produzione di piccoli volumi personalizzati. Le informazioni raccolte possono essere trasferite rapidamente tramite il software IQS, che misura l’efficienza della macchina e dell’operatore. Le immagini dei componenti da assemblare vengono visualizzate sullo schermo per ridurre eventuali errori umani ed evitare lunghi e costosi training. Prima della consegna la macchina viene testata 48 ore, dal cambio utensili al mandrino, dal refrigerante agli assi, con prove di frequenza per attestarne la qualità.” E conclude: “Dal 2015 raccogliamo i dati di produzione e dei clienti per migliorare costantemente la produttività delle nostre macchine. Collaboriamo inoltre con quattro costruttori per mettere a punto un sistema implementabile sul service.”
L’ultimo nato è il centro di lavoro verticale a 5 assi UX500APC, con corse assi x, y, z di 712x508x515mm e capacità di carico di 200 kg. Magazzino utensili 30 posizioni (48/60 opzionali).